domenica 30 marzo 2014

Sperandoci

Ultima domenica del mese. Arrivo dell'ora legale e fuori c'è un bel sole. Per me è ancora marzo e attendo la fine di questo mese per mettere il naso fuori di casa. Non sono ancora pronto ad affrontare una vita normale dal momento che le migliaia di pensieri che ho sono ancora tutti li ad aspettarmi al varco pronti ad aggredirmi. Mi auguro solo che aprile inizi a muovere un po le cose. Spero nel verso giusto almeno stavolta proprio per poter iniziare ad affrontare e vivere meglio tutto e anche personalmente rimettere in ordine persino la quotidianità della mia vita. Sperar un po forse non fa male e può essere un inizio del combattimento dell'ansia che mi assale costantemente. Sono così stanco di tutto questo e non vedo l'ora di metterci una pietra sopra,  qualsiasi sarà la soluzione che ne viene fuori. È tempo di cambiare, di rinnovarsi e in un qualche modo andare oltre. O è ciò che mi auguro poiché l'alternativa sarà molto dolorosa ma non ci voglio pensare..
Ieri sera sono uscito con gli amici. Anche se nella sua routine,  uscire e vivere un momento di svago è stato comodo e utile. Il fisico ancora fa fatica a starmi dietro con le intenzioni ma almeno sento che il risanamento prende la sua via. Ma era la testa che necessitava di essere "rimbambita" chiudendo gli occhi e ballando sulla pista sorridendo al nulla. Guardare un po la gente attorno, commentandola e giocandoci un po. Lasciare il nero dell'anima da parte e dimenticare le cose brutte che non sempre devono avere il sopravvento.
Nel mio cuore lo so,  nonostante lo strisciante stato di malessere che ho dentro, voglio combattere e cercare di risollevare me stesso. Certo.. Avrei bisogno di altre conferme e sperare almeno in un piccolo segno di fortuna, per riuscire a tenere botta al momento difficile. Ho voglia di risollevare i dalle mie ceneri, di ricominciare a costruire quei passi necessari per rimettere tutto in ordine. Ne ho voglia e ne ho davvero bisogno. Stanco dell'ansia, dei  problemi, delle angosce che arrivano al mattino al risveglio. È così brutto vivere male, soprattutto se negli ultimi tre anni è stato perdere di tutto giorno dopo giorno, fino ad arrivare ad oggi, quando sembra tutto disperatamente a terra. Voglio ricominciare, chiedo al destino di starmi vicino in questo percorso, in questo tentativo di un nuovo viaggio di una vita diversa. Si.. Serve la volontà. E quella ce l'ho. Ma anche un po' di fortuna e quella deve arrivare di suo.. Poi,  so che un giorno dopo l'altro io stesso cambierò e ritroverò sempre più fiducia in me e nelle mie cose. Un passo alla volta potrò e vorrò farcela se solo..

Nessun commento:

Posta un commento